544191_312170995577203_733485729_n

Sperry Top-Sider Part1

Sperry Top-Sider è un marchio di scarpe Made in USA, nato nel 1935 dalla mente di Paul Sperry.
Ideato con il preciso intento di essere un brand dedicato alle calzature tecniche per la barca vela, Sperry Top-Sider ha ormai ampliato talmente tanto l’offerta, da diventare un oggetto apprezzato anche da chi, di barca a vela, non si è mai interessato.
Da pochi mesi è entrato nel mercato italiano e di conseguenza, ha aperto anche i socials dedicati esclusivamente al nostro Paese.

166755_10151535187481264_429676730_n

Elezioni 2013: la vittoria del packaging.

Che al supermercato il packaging conti ormai più del contenuto, non lo si scopre di certo ora. Che il valore che abbiamo in testa di un prodotto, derivi più da quello che ci dice la pubblicità, rispetto al reale valore del prodotto in sè, nemmeno. Normali dinamiche di un’era consumistica direi.
Mi girano le palle però, se lo stesso principio consumistico, viene applicato anche alla Politica.

A risultati ormai acquisiti la situazione è chiara: i Partiti che, a parer mio, hanno presentato contenuti di valore, hanno subito una sonante sconfitta. I Partiti che hanno basato TUTTO sulla comunicazione, hanno dominato la scena elettorale.

doppia (877 x 877) (289 x 289)

San Faustino per Sephora

Della festa di San Faustino io non ne conoscevo nemmeno l’esistenza! Si festeggia il 15 Febbraio, il giorno dopo la ben più nota giornata di San Valentino e rende omaggio alle persone che il 14 non hanno potuto festeggiare con la propria anima gemella, poichè zitelli.

Di questa giornata ne sono venuto a conoscenza grazie ai miei colleghi della Yogen poichè il cliente Sephora Italia ha pianificato una promozione valida solo per questa giornata, da pubblicizzare sui social tramite quattro post antecedenti al 15 Febbraio.
La promozione negli store Sephora è molto semplice. Chiunque entri nello store in tale data, potrà ricevere un bracciale e se al momento di pagare troverà un’altra persona con il bracciale disposta ad accompagnarlo in cassa, riceverà uno sconto del 10%.
L’idea di base era di collegare ai quattro post, altrettante fotografie, così da rendere il contenuto molto più di impatto per chiunque si avventurasse nelle pagine social di Sephora.

brasile

Apriamo un bar sulla spiaggia in Brasile?

Quante volte vi è stata posta questa improbabile domanda? Abbastanza spesso penso, soprattutto nel periodo Novembre-Marzo quando in Italia non si può mettere il becco fuori di casa senza che il naso inizi a colare e quando lo stress lavorativo raggiunge picchi difficilmente sostenibili, senza che ci sia la possibilità a breve di una vacanza distesi sulla spiaggia a prendere il sole, che funga da rigenerante. E allora, presi dallo sconforto, arriva la domanda: “senti, perchè non andiamo in Brasile e apriamo un caspita di baretto sulla spiaggia?”. La possibilità che poi la domanda si concretizzi sono più o meno prossime allo zero, ma almeno sognare di farlo, non costa nulla.

img_0053-2_800

Fotografa la Crocodile Invasion!

No, non c’entra niente con la fine del mondo prevista dai Maya e non c’entra nemmeno con il cambiamento climatico che sta avvenendo nelle ultime decadi.
Crocodile Invasion è un’iniziativa commerciale di AREA SPORT ( Distributore Ufficiale Lacoste Footwear – Italia ) che ha attirato la mia attenzione perchè una parte di essa tratta di fotografia e viaggi.

Ve la cavate anche voi con la fotografia? Vi piace viaggiare o fare passeggiate la Domenica pomeriggio? Volete pubblicizzare il vostro talento fotografico? Allora seguite la nuova seguente iniziativa, come sto facendo io.
La pagina Facebook di AREA SPORT conta quasi 30000 utenti, tutti pronti a mettere un “like” o a condividere l’ultima tendenza del momento in fatto di scarpe. L’interazione non è però unidirezionale, infatti anche gli utenti stessi possono postare le proprie fotografie in cui sono ritratti o ritraggono qualche scorcio interessante, senza essere considerati spammatori folli. 

conoscenza_home

Master o non master? Questo è il problema.

Se anche tu sei o sei stato in crisi esistenziale a causa delle difficoltà che creano le scelte riguardanti il proprio percorso di studi, magari una lettura a questo articolo potrebbe interessarti.
Non che possa definire ultimato il mio percorso formativo eh, sia chiaro, ma comunque alcune scelte a riguardo le ho già dovute fare.

DSC00163

Riflessioni con mio nonno.

Mio nonno è un grande. Lo è perchè ovviamente è mio nonno, ma lo è anche in modo oggettivo. Giuro!
Non particolarmente estroverso, ma dal carattere forte, ha passato la vita a fare il Direttore in banca.
Avrà iniziato suppergiù quando aveva 24-25 anni, per uscire poi da questo infausto mondo 35 anni dopo.
Ben mi ricordo il suo standard di vita lavorativa: sveglia alle 6.30, pranzo mai a casa, rientro in famiglia mai prima delle 20.30, difficoltà a scollegare la testa in modo totale dal lavoro nei momenti in cui era con tutti noi, stress alto. 

foursquare

Foursquare for business

Parto con una premessa negativa: la prima volta che ho aperto Foursquare dal mio mobile, ho pensato quanto fosse inutile ed addirittura fastidiosa un’applicazione del genere. Sarà che ho sempre odiato chi su Facebook ogni tre minuti e mezzo aggiorna il proprio stato informandoci su dove si trova in quel momento. A meno che tu sia nel posto più particolare del mondo, dubito che freghi a qualcuno sapere dove tu sia!

agenda_digitale_328

L’Agenda Digitale continua a mietere vittime.

Primo articolo di colui che sarà con ogni probabilità il più stretto collaboratore di Zetablue Creative Business nel futuro prossimo. La presentazione ufficiale la fa faremo in un articolo dedicato in cui parleremo dei suoi studi e dei suoi interessi. Per ora diamo il benvenuto a Vara e godiamoci ciò che ha scritto per noi.
Zetablue

L’Agenda Digitale continua a mietere vittime.
Questa settimana il bando Smart Cities and Communites, asse strategico della cabina di regia della Agenda Digitale, è stato sacrificato dal taglio di fondi della Legge di Stabilità per ben 30 milioni.
Proposto in origine dal 5 luglio al 9 novembre con lo stanziamento iniziale di 170 milioni di contributo in aggiunta ai 485,5 già esistenti per il credito agevolato.

images (4)

PD, la campagna ve la faccio io!

Ieri sera c’è stato l’atteso confronto tra i cinque esponenti del PD candidati alle Primarie che avverranno tra pochi giorni.
Dai numerosi commenti su Twitter ( #csxfactor ), mi è parso di capire che la gente abbia per lo più apprezzato tale confronto e che ogni partecipante sia uscito dal dibattito con la propria immagine leggermente migliorata. Chi più, chi meno ovviamente.
L’appuntamento di ieri sera, che il PD lo volesse o no, ha sicuramente fatto sorgere un paragone spontaneo con i dibatti pubblici che nell’ultimo mese hanno dominato la scena di tutto il mondo. Quelli tra il Presidente Obama e il Repubblicano sfidante Romney.
Se, come appena detto, il dibattito in sè è stato per molti un successo, una boccata di democrazia, con non troppo da invidiare a quelli oltreoceano ( oddio…sempre con le dovute proporzioni eh!), ciò che lascia veramente basiti è come i politici italiani curino in modo anacronistico e deficitario la propria immagine.

Paratissima 2012

Paratissima 2012, c’est moi?

Che Torino fosse una città dove l’arte trova terreno fertile, lo si sapeva già. Soprattutto nell’ultimo periodo le opere di grandi artisti come Fabergé o Henri Cartier Bresson, hanno trovato nella città sabauda il luogo ideale per esprimere la propria arte senza tempo in un contesto culturalmente vivace e in locations uniche e suggestive come la Reggia di Venaria o Palazzo Madama.

cover

Partiamo? Partiamo!

Non siamo più nell’era delle imprese con 100 dipendenti e milioni di fatturato. La situazione economica, a parte rarissimi casi, non permette più di investire su un progetto cifre esorbitanti, non permette più di avere un’attività con costi fissi copribili solo da volumi di vendita giganteschi e costanti, non permette più di avere troppi dipendenti poichè il cuneo fiscale è alto e la busta paga costa troppo.