cachemire

Biell-Up!

Sarebbe bello se la città di Biella tornasse a essere il fulcro del tessile italiano e perchè no, internazionale.
Sarebbe bello che via Italia diventasse la via in cui tutti i marchi del territorio hanno la propria boutique o il proprio outlet e sarebbe bello vedere il centro cittadino pieno di gente non-biellese, intenta a fare shopping attirata dalla qualità nostrana.
Sarebbe bello che l’ITI formasse tecnici preparati che trovano lavoro nella filatura alfa di Verrone, che Città Studi avesse ancora il corso di textile engineering per futuri ingegneri e che l’attuale master, sempre a Città Studi, attirasse studenti da tutto il mondo.
Sarebbe bello che, per chi invece decide di andare a studiare comunicazione&marketing a Milano, ci fosse la possibilità di essere poi assunto nel reparto comunicazione&marketing della ditta beta di Candelo.
Sarebbe bello che il gruppo di turisti giapponesi in giro per l’Italia, decidesse di fare tappa a Biella per comprarsi due maglioni e un vestito su misura e nel frattempo magari fare anche una puntatina ad Oropa e al lago di Viverone.
Sarebbe bello che le gite scolastiche non fossero dirette solo alla vecchia Fabbrica della Ruota, ma anche alla fabbrica gamma di Valle Mosso che mostra al mondo scolastico quanto è moderna ed al passo coi tempi.

Sarebbe tutto bello, anzi bellissimo.
Chi comincia?

Share Button

Comments

comments

Luca Murta G. Cardoso
luca.murta@gmail.com

Mi sono laureato in Economia indirizzo business management, con master in web marketing. Gioco a basket e sono appassionato di fotografia, viaggi e politica. Per sopravvivere, faccio quello che viene definito come "consulente aziendale" anche se è troppo altisonante come nome. Nel concreto parlo con le aziende e cerco di presentargli le persone che potrebbero migliorare la loro situazione.